Menu Principale  

   
Tophost
   
   
   

HOME

LIEBIG ITALIANA - MILANO

LIEBIG ITALIANA - MILANO

CROMOLITOGRAFIE

1878 - 1975

ELENCO INTEGRALE DELL'OPERA

QUESTA PARTE DEL SITO E’ DEDICATA AGLI ELENCHI DELLE FIGURINE DI QUESTA RACCOLTA.

HO SCRITTO ELENCHI AL PLURALE PERCHE’ IN QUESTA PAGINA TROVERETE TRE ELENCHI DI FIGURINE:

UNO IN FORMA ESPLICITA, VISIBILE E CONSULTABILE IMMEDIATAMENTE SUBITO DOPO QUESTE NOTE SCRITTE.
E’ UN ELENCO SEMPLICE E SERVE PER UNA CONSULTAZIONE IMMEDIATA; 

UN SECONDO ED UN TERZO ELENCO IN FORMATO EXCEL, OVVIAMENTE SCARICABILE ATTRAVERSO UNA NORMALE OPERAZIONE DI DOWNLOAD ATTIVANDO IL PULSANTE POSTO AL CENTRO DELLA PAGINA. 

QUESTI DUE FILE NON SONO RIPORTABILI IN CHIARO SU QUESTE PAGINE, E SONO ELENCHI’ MOLTO PIU’ COMPLETI E COMPLESSI, IN QUANTO PREDISPOSTI PER LA VOSTRE PERSONALE COLLEZIONE, OVE E’ POSSIBILE TENERE UN AGGIORNAMENTO COSTANTE DELLE FIGURINE POSSEDUTE, LA QUALITA’ DI CONSERVAZIONE DELLE VOSTRE FIGURINE, VEDERE CHIARAMENTE QUANTE FIGURINE VI MANCANO A COMPLETARE LA VOSTRA COLLEZIONE, SAPERE ALL’ISTANTE QUANTE FIGURINE AVETE COMPLESSIVAMENTE, QUANTE NE AVETE PER SQUADRA, ECC ECC.

QUESTO E’ POSSIBILE PERCHE’ IL FILE IN EXCEL E’ DOTATO DI FORMULE CHE VI CONSENTONO UN AGGIORNAMENTO AUTOMATICO DI CERTE VOCI, AD ESEMPIO SE AVETE AGGIUNTO UNA UNITA’ A STACCHINI, PERCHE’ AVETE ACQUISITO UNA ULTERIORE FIGURINA DI STACCHINI, DOVETE AUMENTARE DI UNA UNITA’ IL NUMERO DI FIGURINE DI STACCHINI CHE POSSEDETE. IL PROGRAMMA AUTOMATICAMENTE AGGIORNERA’ DI UNA UNITA’ IL NUMERO DI FIGURINE TOTALI CHE POSSEDETE.

L’UNICA DIFFERENZA CHE C’E’ TRA I DUE PROGRAMMI E’ CHE UNO, QUELLO IN VERSIONE XLS E’ UTILIZZABILE DA CHI POSSIEDE SUL PROPRIO PC UNA VERSIONE DI EXCEL ANTERIORE AL 2007, MENTRE IL FILE IN VERSIONE XLSX PUO’ ESSERE UTILIZZATO DA CHI HA UNA VERSIONE DEL PROGRAMMA EXCEL POSTERIORE AL 2007
PER IL RESTO I DUE PROGRAMMI SONO ASSOLUTAMENTE GLI STESSI.

HO FATTO QUESTA DIVERSIFICAZIONE DELLO STESSO FILE IN DUE VERSIONI DIFFERENTI PERCHE’, MANDANDO A DIVERSI AMICI IL FILE PERCHE’ LO UTILIZZASSERO PER LE LORO COLLEZIONI, MI SONO ACCORTO CHE PIU’ DI UNO AVEVA DIFFICOLTA’ AD APRIRLO, POI HO SCOPERTO CHE QUESTA PROBLEMATICA ERA DOVUTA, APPUNTO, A VERSIONI DI EXCEL UN PO’ PIU’ DATATE CHE NON SUPPORTANO LAVORI ESEGUITI CON VERSIONI PIU’ RECENTI.


PER RAGIONI LEGATE ALLA GRANDEZZA DEL FILE CONTENENTE L'ELENCO INTEGRALE 1900 - 1975 DELLE FIGURINE DELLA COLLEZIONE LIEBIG, CONTRARIAMENTE A QUANTO E' CONSUETUDINE DEL SITO, IN QUESTA PAGINA NON VERRA' RIPORTATO L'ELENCO DI PRONTA CONSULTAZIONE MA I SOLI ELENCHI EXCEL SCARICABILI


ELENCHI IN EXCEL

SCARICABILI


ELENCO EXCEL SCARICABILE
               IN VERSIONE 2003
ELENCO EXCEL SCARICABILE
              IN VERSIONE 2207


LIEBIG ITALIANA - MILANO

INTEGRALE FIGURINE LIEBIG

1900 – 1975

INTRODUZIONE GENERALE ALLA RACCOLTA


1.   PREMESSA

LA PRIMA SERIE DÌ FIGURINE LIEBIG USCITA IN ITALIA (SIAMO ARRIVATI COMUNQUE DOPO FRANCIA GERMANIA REGNO UNITO ED IN  CONTEMPORANEA CON BELGIO E SPAGNA, LASCIANDO PER ULTIMA SOLO L’OLANDA E LA SVIZZERA), RIPORTATA NEL CATALOGO UFFICIALE SANGUINETTI, E’ LA SERIE NUMERO 065 (ALSAZIA SCENE POPOLARI) DEL 1878, COMPOSTA DA 10 FIGURINE E QUOTATA OGGI “SOLO” 1.600,00 EURO CIRCA! 

IN REALTA’ LE FIGURINE LIEBIG NASCONO NEL 1872 IN VERSIONE FRANCESE MENTRE LE FIGURINE LIEBIG “ITALIANE” HANNO AVUTO UNA PRODUZIONE CHE VA DAL 1878 AL 1975 ED, IN TALE AMBITO, SONO STATE PRODOTTE E PUBBLICATE 1.311 SERIE ITALIANE PER UN COMPLESSIVO DÌ OLTRE 8.000 (OTTOMILA) FIGURINE – LO SCRIVO IN LETTERE TANTE VOLTE QUALCUNO PENSASSE CHE MI CI E’ CADUTO DENTRO UNO ZERO IN PIU’-!!! 

COME PREMESSA NON C’E’ MALE! 

UNA RACCOLTA LIEBIG COMPLETA (ITALIANA) HA UN VALORE DÌ CATALOGO STRATOSFERICO (PIU’ DÌ UN BELL’APPARTAMENTO!), TALE PER CUI SAREBBE MEGLIO PARLARE D’ALTRO, MA, OLTRE AL VALORE VENALE, HA ANCHE UNO STRATOSFERICO VALORE CULTURALE, VIAGGIANDO A CAVALLO DÌ DUE SECOLI ED ATTRAVERSANDO BEN TRE QUARTI DEL XX SECOLO. 

IL 1878, TANTO PER SVEGLIARCI DALLA “BOTTA”, E’ L’ANNO IN CUI MORIVA PAPA PIO IX E REGNAVANO IN EUROPA GUGLIELMO I DÌ PRUSSIA ED IL SUO CANCELLIERE OTTO VON BISMARK, LO ZAR ALESSANDRO II, LA REGINA VITTORIA, FRANCESCO GIUSEPPE, MENTRE NELL’ARTE, “IMPRESSION, SOLEIL LEVANT” DÌ CLAUDE MONET, CHE DARA’ IL VIA ED IL NOME ALLA PITTURA IMPRESSIONISTA, E’ ANCORA FRESCO DÌ VERNICE. 

SINCERAMENTE, A TALE COSPETTO, IL PICCOLO MONDO DELLE CARTONATE DA DISPENSER, PRATICAMENTE ASSUME LA DIMENSIONE DÌ UNA LENTICCHIA E SCOMPARE NEL MINESTRONE DEL TEMPO…

 

 

 2.       ELEMENTI CARATTERISTICI DELLA RACCOLTA LIEBIG
 

A.        COSA SONO LE LE FIGURINE CROMOLITOGRAFICHE LIEBIG? 

LE LIEBIG, SONO FIGURINE CARTONATE LEGGERE REALIZZATE CON LA TRADIZIONALE TECNICA DELLA CROMOLITOGRAFIA POLICROMICA E,COME TALI, SONO STATE DEFINITE, POPOLARMENTE, COME LE “CROMO”. 

LE FIGURINE LIEBIG ERANO UN PRODOTTO NON IN COMMERCIO MA DISTRIBUITO AI COMPRATORI DÌ PRODOTTI DELLA INDUSTRIA DÌ ORIGINE ANGLO-FRANCESE SPECIALIZZATA IN ESTRATTI PROTEICI DÌ CARNE SECONDO IL METODO LIEBIG (NON ERA QUINDI LEGATA A JERONIMUS LIEBIG SE NON DAL METODO DÌ ESTRAZIONE PROTEICA MESSO A PUNTO DAL CHIMICO TEDESCO), DAL COSTO RELATIVAMENTE BASSO, DIETRO PRESENTAZIONE DÌ UN CERTO NUMERO DÌ COUPONS O “PROVE DÌ ACQUISTO, COME LE CHIAMEREMMO NOI AL GIORNO D’OGGI. 

LA PRODUZIONE FU INTERNAZIONALE MA ALCUNE SERIE FURONO CREATE ED EBBERO DISTRIBUZIONE SOLO IN ALCUNI PAESI, MENTRE ALTRE SERIE EBBERO DIFFUSIONE IN TUTTE LE EDIZIONI ED IN TUTTE LE LINGUE (FRANCESE INGLESE SPAGNOLO FIAMMINGO OLANDESE TEDESCO ECC ECC). 

PER ULTERIORI DETTAGLI STORICI VEDASI L’ARTICOLO “LA STORIA” NELLO SPAZIO APPOSITO IN APERTURA DEL CAPITOLO “LIEBIG”.

 

B.       ASPETTI TIPOGRAFICI 

LE FIGURINE LIEBIG SONO DETTE ANCHE “CROMO” (ALCUNI SCRIVONO CHROMO) IN QUANTO REALIZZATE CON STAMPA LITOGRAFICA A COLORI. 

PER LA PRECISIONE LE CROMOLITOGRAFIE SONO REALIZZATE, PER LA MASSIMA PARTE, CON SEI COLORI (QUELLE ANTICHE ANCHE CON MAGGIOR POLICROMIA), CON L’AGGIUNTA, ABBASTANZA SPORADICA, ANCHE DEL COLOR ORO, REALIZZATOCON PORPORINA D’ORO ZECCHINO, CHE , PER ESEMPIO LA LAVAZZA NON HA MAI IMPIEGATO NELLE SUE SERIE PERCHE’ AVEVA CONSTATATO CHE NEL TEMPO TALE COLORE GENERAVA PROBLEMATICHE DÌ CONSERVAZIONE FINENCO COL RENDERE LA CONSERVAZIONE DELLE FIGURINE, TRATATE CON QUESTO INCHIOSTRO, PARTICOLARMENTE DIFFICILE. 

LA CROMOLITOGRAFIA, UN TEMPO SISTEMA DÌ STAMPA PREGIATO, ERA ORAMAI VETUSTO ALLA FINE DEGLI ANNI ’40 DEL XX SECOLO, SOPPIANTATO DA TECNICHE DÌ STAMPA PIU’ MODERNE E MENO COSTOSE ANCHE SE LA RESA DELLA LITOGRAFIA BEN CURATA HA CARATTERISTICHE TALI DA NON ESSERE STATA SUPERATA, A LIVELLO QUALITATIVO, DAI SISTEMI DÌ STAMPA MODERNI.
MALGRADO CIO’ LA LIEBIG NON DEFLESSE DA QUELLA CHE ERA UNA CARATTERISTICA DÌ STAMPA CHE DEFINIRE “STORICA” NON E’ PIAGERIA MA SEMPLICEMENTE LA PURA E SEMPLICE VERITA’. 

APPARE SUPERFLUO ANCHE FAR RILEVARE CHE LA QUALITA’ DÌ STAMPA, PER LA LIEBIG, E’ SEMPRE STATA LA MASSIMA E CHE I REFUSI DÌ STAMPA VENIVANO ELIMINATI ALLA FONTE E NON MESSI IN CIRCOLAZIONE COME FOSSERO FIGURINE PERFETTE! 

TROVARE, DIFATTI, UN DIFETTO DÌ STAMPA IN UNA LIEBIG E’ UNA CASO ABBASTANZA RARO (MA NON RARISSIMO) E DIFATTI E’ OPPORTUNO NON ENTRARE IN QUESTO PARTICOLARE MONDO DEL “PARTICOLARE” PERCHE’ E’ UN DISCORSO CHE SOLO POCHI E FORTUNATI COLLEZIONISTI RIESCONO AD AFFRONTARE SENZA PERDERSI … 

ANCHE SOTTO L’ASPETTO TIPOGRAFICO DEL TAGLIO LE FIGURINE LIEBIG SONO PERFETTE, VISTO CHE ANCHE QUESTO ASPETTO ERA PARTICOLARMENTE SEGUITO E LA TIPOGRAFIA DÌ TURNO NON AVEVA MARGINI DÌ ERRORE; QUELLO CHE ERA SBAGLIATO ANDAVA MANDATO AL MACERO. 

GIACCHE’ PARLIAMO DÌ STAMPA AFFRONTIAMO ANCHE IL PROBLEMA DEI FALSI CHE, QUANTO PIU’ LE FIGURINE ASSUMONO UN VALORE ELEVATO, TANTO PIU’ HANNO POTERE DÌ ATTRAZIONE PER LA DELINQUENZA. 

          

LE IMMAGINI SOPRA SI RIFERISCONO ALLA FIGURINA NUMERO 2 DELLA SERIE 1094 DEL 1914 (VERSIONE FRANCESE).  QUESTA SERIE ANDO' COMPLETAMENTE BRUCIATA IN TUTTE LE SUE EDIZIONI (QUINDI NON SOLO IN QUELLA ITALIANA) NELL'INCENDIO DEL MAGAZZINO DI MILANO NELLA QUALE ERA STIPATA IN ATTESA DI SPEDIZIONE, ASSIEME AL SUO BOZZETTO ORIGINALE ED ASSIEME AD ALTRE SERIE.
SE NE SALVARONO SOLO POCHISSIMI ESEMPLARI CHE ERANO STATI SPEDITI NEL POMERIGGIO DEL GIORNO DELL'INCENDIO.
COME E' FACILE IMMAGINARE QUEI POCHI ESEMPLARI SUPERSTITI HANNO VALORE STRATOSFERICO.     L'IMMAGINE SOPRA E' UN FALSO O MEGLIO E' UNA RIPRODUZIONE ESTREMAMENTE FEDELE.            PERCHE' PARLIAMO DI RIPRODUZIONE E NON DI FALSO?
SEMPLICEMENTE PERCHE' CHI L'HA REALIZZATA HA AVUTO L'ACCORTEZZA DI PORRE SUL RETRO, IN BASSO, UNA SCRITTA MOLTO CHIARA CHE LA DISTINGUE DALL'ORIGINALE E LA CERTIFICA COME RIPRODUZIONE.... MA SE IO L'ATTACCASSI AD UN SUPPORTO SOLO LUNGO LA STRISCIOLINA SOTTO ...COME ME NE ACCORGEREI?
MALGRADO SIA FATTA MOLTO BENE, SAREBBE COMUNQUE  FACILE ACCORGERSI DEL TRUCCO. 

 

DEI FALSI ESISTONO, SONO STATI SCOPERTI, DOCUMENTATI E CERTAMENTE SONO NOTI AI GRANDI COLLEZIONISTI ED AI GRANDI RIVENDITORI CUI SPETTA IL COMPITO DÌ ESSERE MOLTO VIGILI SU QUESTO ASPETTO.
TUTTAVIA IL FENOMENO E’ MOLTO CIRCOSCRITTO E DÌ ABBASTANZA FACILE INDIVIDUAZIONE PERCHE’ LA QUALITA’ DEI FALSI E’ NETTAMENTE SCADENTE ED ANCHE LA QUANTITA’ RILEVATA E’ VERAMENTE ESTREMAMENTE OCCASIONALE. 

SE ABBIAMO OSSERVATO E SEGNALATO FALSIFICAZIONI DELL’ALBUM DELLA SIDAM “IL CALCIO ITALIANO” CHE HA UN VALORE PIUTTOSTO BASSO, IN PROPORZIONE AD ALCUNE SERIE DELLA LIEBIG, POSSIAMO INTUIRE COME NEL CORSO DÌ 100 ANNI DÌ VITA QUESTE FIGURINE ABBIANO DOVUTO SOSTENERE L’OPERA DEI SOLITI FURBASTRI, SPECIE VERSO QUELLE SERIE CHE HANNO AVUTO DA SEMPRE QUOTAZIONI ELEVATE O ELEVATISSIME! 

MA COMUNQUE E’ UN FATTORE ASSOLUTAMENTE MARGINALE SU CUI, PERO’, ANCORA DEVE ESSERE SVOLTA ATTENTO E CURATO STUDIO.
OVVIAMENTE LE SERIE PIU’ SOGGETTE SONO QUELLE DÌ VALORE MEDIO O MEDIO ALTO, NELLA LOGICA CHE IL FALSARIO NON FALSIFICA BIGLIETTI DA 5 EURO, PERCHE’ VALGONO POCO, MA NEMMENO QUELLI DA 500 EURO PERCHE’, VALENDO MOLTO E SONO PIU’ SOGGETTI A CONTROLLO.
NON E’ UN CASO CHE LE BANCONOTE PIU’ FALSIFICATE SONO QUELLE DA 50 EURO (LA LOGICA DEI MASCALZONI E’ SEMPRE LA STESSA!) 

FERMO RESTANDO CHE TUTTE LE LIEBIG SONO DALLA PRIMA ALL’ULTIMA DELLE CROMOLITOGRAFIE, COME DETTO, NEL CORSO DEI QUASI 100 ANNI DÌ PUBBLICAZIONE SI SONO AVUTE DELLE MODIFICHE ED EVOLUZIONI IN SUPPORTI CATACEI, DIMENSIONI, IMPOSTAZIONI GRAFICHE  PRESENZA PIU’ O MENO INVASIVA DELLA COMPONENTE PUBBLICITARIA, ECC CHE E’ IMPOSSIBILE ED ANCHE NON CONVENIENTE RICORDARE IN QUESTO ARTICOLO CHE INQUADRA IN MANIERA GENERALE LA PRODUZIONE LIEBIG. 

LE VARIAZIONI PIU’ SGNIFICATIVE PER QUESTO ASPETTO MA ANCHE PER GLI ALTRI, VERRANNO RICORDATE ED ESPOSTE NEGLI ARTICOLI DÌ ACCOMPAGNAMENTO REALIZZATI PER LA PUBBLICAZIONE DEI “VOLUMI VIRTUALI” LUNGO IL PERCORSO DELLA PRODUZIONE LIEBIG. 

 

 C.          LE DIMENSIONI DELLE FIGURINE 

IL LORO FORMATO, CHE NON E’ RIMASTO INVARIATO NEL CORSO DEGLI ANNI, E’, MEDIAMENTE DÌ cm 11 X 7.
TUTTAVIA LE VARIAZIONI, SOPRA SOTTOLINEATE, DEVONO INTENDERSI COME VARIAZIONI MINIME RISPETTO AL FORMATO MEDIO CITATO, NON VARIAZIONI STRAVOLGENTI MA, RIPETO, PICCOLE VARIAZIONI NELL’ORDINE DÌ QUALCHE MILLIMETRO, NON DÌ PIU’.
PER QUANTO RIGUARDA IL FRONTE DELLA FIGURINA, QUESTO E’ A SVILUPPO VERTICALE O A SVILUPPO ORIZZONTALE CON UNA DECISA MAGGIORANZA PER LE SERIE ORIZZONTALI.
LE SERIE NON SONO SEMPRE INTEGRALMENTE O A SVILUPPO VERTICALE OPPURE A SVILUPPO ORIZZONTALE VISTO CHE, IN QUALCHE CASO, PER LA VERITA’PIUTTOSTO RARO, CI SONO SERIE DOVE CONVIVONO TANTO FIGURINE ORIZZONTALI QUANTO VERTICALI.

 

 

 D.       LE SERIE – COMPOSIZIONE DELLA RACCOLTA 

LA RACCOLTA SI COMPONE DÌ VARIE SERIE, LA MAGGIOR PARTE FORMATE DA SEI FIGURINE CIASCUNA, MA CON ALCUNE SERIE CON NUMERI DÌ FIGURINE MAGGIORI, QUANDO L’ARGOMENTO ERA TALE PER CUI, NON VOLENDOLO FRAZIONARE IN PIU’ SERIE,  NECESSITAVA DÌ ESSERE TRATTATO CON UN MAGGIOR NUMERO DÌ FIGURINE RISPETTO ALLE SEI CANONICHE.
SE NON RICORDO MALE LA SERIE ITALIANA PIU’ NUMEROSA E’ COMPOSTA DA 18 FIGURINE ED E’ DEL 1937 (SERIE 1356 - L’IMPERO ITALIANO A.O.I ) 

IN QUANTITA’ VARIABILE OGNI ANNO LA LIEBIG PRODUCEVA UN CERTO NUMERO DÌ SERIE, CON INTERRUZIONI SOLAMENTE DURANTE I DUE PERIODI BELLICI DEL ‘900 ED IL COMPLESSO DELLE PRODUZIONI ANNUALI E’ IL CORPO DELLA RACCOLTA DÌ FIGURINE LIEBIG 

 

 E.        LE IMMAGINI 

PER DELLE FIGURINE LE IMMAGINI RAPPRESENTANO LA VERA ESSENZA.
LA LIEBIG FU DA SEMPRE MOLTO ACCORTA NELLO SCEGLIERE DEGLI ILLUSTRATORI DÌ PRIMISSIMA QUALITA’ CHE AVESSERO UNO STILE DIDASCALICO E CLASSICO, SENZA INTERCEDERE PIU’ DÌ TANTO ALLE MODE GRAFICHE DEL TEMPO CHE ERANO APPENA SEGUITE PER QUANTO RIGUARDAVA LA GRAFICA DÌ CONTORNO ALL’IMMAGINE, NON L’IMMAGINE STESSA.
ANCHE A LIVELLO DÌ FIRME, LA LIEBIG VIETO’ ESPRESSAMENTE CHE LE FIGURINE FOSSERO FIRMATE, QUESTO ALMENO FINO AGLI ANNI 40 DOVE SI EBBE UN CERTO AMMORBIDIMENTO SU QUESTO ASPETTO.
IN FONDO L’ANONIMATO DEL BOZZETTISTA RISPONDEVA ALLA FIRMA LIEBIG CHE HA SEMPRE CAMPEGGIATO IN OGNI SERIE DELLA RACCOLTA. 

LA QUALITA’ DEL DISEGNO E’ SEMPRE STATA UN VANTO DELLA LIEBIG E BISOGNA RICONOSCERE CHE MOLTE DELLE SERIE SONO DEI VERI CAPOLAVORI DÌ ILLUSTRAZIONE. 

ANCHE QUESTO IMPORTANTE ASPETTO NON FU SCEVRO DÌ CLAMOROSI ERRORI TRA CUI MI PIACE RICORDARE QUELLO COMMESSO NELLA SERIE 956 DEL 1909 “EPISODI DÌ VITA DEI FANCIULLI” IN CUI NELLA FIGURINA f) I FANCIULLI ITALIANI FURONO RITRATTI MENTRE ACCATTONAVANO IMPORTUNANDO UN DISTINTO PASSANTE….
NATURALMENTE TALE ILLUSTRAZIONE SOLLEVO’ (GIUSTAMENTE) UN PANDEMONIO, TANTO CHE LA LIEBIG AMMISE L’ERRORE, RITIRO’ LA SERIE E LA SOSTITUI’ CON LA SERIE 956 a IN CUI I BAMBINI ITALIANI ERANO RAFFIGURATI MENTRE LAVORAVANO TESSENDO TRINE. 

 

 F.        I TESTI A TERGO 

PER QUANTO, INVECE, RIGUARDA I TESTI A TERGO E LE DENOMINAZIONI UFFICIALI (TITOLI E SOTTOTITOLI) QUESTI NON SEMPRE SONO STATI INSERITI ED HANNO AVUTO UNA OVVIA EVOLUZIONE, NEL CORSO DEI QUASI 100 ANNI DÌ PRODUZIONE.
COL TRASCORRERE DEL TEMPO, SI E’ DATA SEMPRE MAGGIORE IMPORTANZA AI TITOLI AI SOTTOTITOLI, ALLA NUMERAZIONE DELLE FIGURINE DÌ CIASCUNA SERIE ED AI TESTI A RETRO, COMPLETAMENTE MANCANTI ALL’INIZIO E DIVENUTI, POI, ELEMENTO INSOSTITUIBILE SUL RETRO ESATTAMENTE COME L’IMMAGINE LO ERA DA SEMPRE PER IL FRONTE DELLA FIGURINA.
NEI TESTI SONO STATI COMMESSI DEGLI ERRORI PIUTTOSTO MARCHIANI, A VOLTE CORRETTI CON UNA “ERRATA CORRIGE” DÌ ACCOMPAGNAMENTO ALLA SERIE DÌ FIGURINE (QUINDI NON STAMPATA O SOVRASTAMPATA SULLE FIGURINE), A VOLTE TALMENTE GRAVI OD OFFENSIVI DA CAUSARE LA RISTAMPA DELLE FIGURINE.
C’E’ PROPRIO UN CASO CHE RIGUARDA UNA DIZIONE ED E’ QUELLO DELLA SERIE 1066 DEL 1913 IN CUI NEL TESTO COMPARE UNA DIZIONE RITENUTA ESTREMAMENTE OFFENSIVA ED INGIURIOSA CHE FU “COPERTA” DA UNA STRISCIA DA INCOLLARE EDITATA IN UN SECONDO TEMPO E, SUCCESSIVAMENTE LA SERIE VENNE RIEDITATA COMPLETAMENTE CON UN TESTO CORRETTO ED ACCETTABILE.

 

                       

L'IMMAGINE DI SINISTRA E' DI UNA SERIE DEL 1910 MENTRE QUELLA DI DESTRA E 'DI UNA SERIE DEL 1965.
TRA LE DUE CORRONO DUNQUE BEN 55 ANNI E SI VEDONO BENISSIMO LE DIFFERENZE DETTATE DAL PASSARE DEL TEMPO.
A PARTE LE DIMENSIONI NOTIAMO SUBITO COME LA FIGURINA MODERNA SIA DECISAMENTE PIU' "SINTETICA, ASCIUTTA, ORDINATA, MONOCROMATICA PRIVA DI SOVRASCRITTE E CON TESTI DECISAMENTE PIU' SVILUPPATI 
 

 G.       LA CATALOGAZIONE 

COME TUTTE LE COSE NATE IN UN’ALTRA EPOCA, LE LIEBIG RIPORTANO UN PROBLEMA DÌ NUMERAZIONE NON INDIFFERENTE. 

VA ANCHE DETTO CHE LA LIEBIG, NON AVENDO PRODOTTO SOLO IN ITALIA MA IN MEZZA EUROPA HA SEMPRE AVUTO PROBLEMI DÌ NUMERAZIONE DELLE FIGURINE PER “CONCILIARE” EDIZIONI INGLESI TEDESCHE FRANCESI, SVIZZERE ECC ECC. 

POICHE’ OGNI SERIE HA UNA SUA DENOMINAZIONE UFFICIALE, OGNI SERIE HA UNA SUA SUCCESSIONE UFFICIALE DÌ FIGURINE ALL’INTERNO DELLA SERIE. (FIGURINA NUMERO UNO, DUE ECC ECC), E’ EVIDENTE CHE, QUANDO QUESTI ELEMENTI NON SONO RIPORTATI DIRETTAMENTE SULLE FIGURINE (COSA DÌ PRASSI NELLE SERIE OTTOCENTESCHE IN GENERE ED ANCHE DEI PRIMI DEL NOVECENTO), E’ STATO COMPITO DEGLI STUDIOSI E DEI CATALOGATORI TROVARE LE GIUSTE NUMERAZIONI E COLLOCAZIONI.
NE CONSEGUE CHE I CATALOGHI UFFICIALI  COMUNQUE SONO INDISPENSABILI PER RIUSCIRE A RACCAPEZZARSI IN QUESTO VARIOPINTO MONDO LIEBIG. 

CHI HA MESSO, PER PRIMA, ORDINE IN QUESTO MARASMA DELLE NUMERAZIONI E’ STATA LA DITTA BOLAFFI DÌ MILANO I CUI DIRITTI FURONO IN SEGUITO ACQUISITI DALLA DITTA SANGUINETTI, SEMPRE  DÌ MILANO, CHE SI E’ INTERESSATA ALLA CATALOGAZIONE DELLE LIEBIG MONDIALI SIN DAI PRIMI DEL XX SECOLO, RISULTANDO, IN AMBITO MONDIALE, LA DITTA LEADER DÌ TALE SETTORE ANCHE PERCHE’ NON E’ LA SOLA ED UNICA AD AVER REALIZZATO UN CATALOGO. 

LE NUMERAZIONI ATTUALMENTE UTILIZZATE SONO: 

  • LA NUMERAZIONE “SANGUINETTI” (www.filateliasanguinetti.t) CHE E’ ABBREVIATA IN “SANG.”;
  • LA NUMERAZIONE “CATALOGO UNIFICATO”, DETTA C.U. CHE E’ LA NUMERAZIONE DERIVANTE DAL “CATALOGO UNIFICATO” EDITO IN ITALIA DA UNIFICATO EDITORE (www.unificato.it) CHE E’ ABBREVIATA IN “UNI” O “UNIF”. 

A QUESTE DUE DIFFERENTI NUMERAZIONI SI AGGIUNGE UNA ULTERIORE NUMERAZIONE DETTA NUMERAZIONE C.I.L. (COMPAGNIA ITALIANA LIEBIG) CHE E’ UNA NUMERAZIONE UFFICIALE PROPRIO DELLA LIEBIG ITALIANA CHE PERO’ INIZIA AD ESSERE UTILIZZATA DAL PRODUTTORE SOLO A PARTIRE DAL  1934 CON LA SERIE SANG. 1286, CHE E’ LA PRIMA SERIE DEL 1934, MENTRE, SOLO DALLA SERIE CIL 278 (CORRISPONDENTE ALLA SANG.1805) LA NUMERAZIONE CIL E’ RIPORTATA ANCHE IN STAMPA SUL RETRO DELLA FIGURINA (IN ALTO A SINISTRA). 

NON E’ UN DETTAGLIO IL FATTO CHE TANTO SUL CATALOGO SANGUINETTI QUANTO SUL CATALOGO UNIFICATO VENGANO RIPORTATI, PER CIASCUNA SERIE, NON VENGANO RIPORTATE LE NUMERAZIONI DATE DALLA “CONCORRENZA”, MENTRE SONO RIPORTATE LE NUMERAZIONI CIL. 

E’ CERTAMENTE UN GRAN BAILAMME, ANCHE PERCHE’ LA NUMERAZIONE E’ DETERMINANTE PER IL COLLOQUIO TRA COLLEZIONISTI CHE DESIDEREREBBERO AVERE UN NUMERO CHE CORRISPONDA PER TUTTI IN MANIERA INEQUIVOCABILE A QUELLA DETERMINATA SERIE ED INVECE… NON E’ AFFATTO COSI’! 

SAREBBE INTERESSANTE, MA QUI’ FUORI LUOGO, SPIEGARE LE RAGIONI CHE HANNO PORTATO DUE DIFFERENTI CATALOGAZIONI DEL MEDESIMO MATERIALE, CON CONSEGUENTE NON RISPONDENZA TRA ESSI, MA L’AMPIEZZA DELL’OPERA E LA SUA DISTRIBUZIONE TEMPORALE E L’ESISTENZA DÌ EDIZIONI IN VARIE LINGUE SONO SENZA DUBBIO LE TRE RAGIONI DÌ BASE PER CUI QUESTO FENOMENO SI E’ SVILUPPATO.
PER COMPRENDERE BENE QUESTO PROBLEMA RICORDO CHE I CATALOGATORI, NEL FARE IL LORO LAVORO CERTOSINO, HANNO REALIZZATO UN CATALOGO GENERALE, NON SOLO QUINDI RELATIVO ALLA PRODUZIONE ITALIANA, PER CUI, PRENDENDO IN ESAME SOLO IL CATALOGO ITALIANO, AD ESEMPIO, TROVIAMO CHE LA PRIMA SERIE EDITA IN ITALIANO HA NUMERO DÌ CATALOGO "SANG 65", QUESTO PERCHE’ ESISTONO ALTRE 64 SERIE EDITATE IN FRANCIA ANTERIORMENTE ALLA 65, MENTRE NON TROVIAMO LA SERIE 65 TRA QUELLE EDITATE NEL REGNO UNITO O IN OLANDA, DOVE LA PRIMA SERIE EDITATA FU LA NUMERO 103. 

COME CONSIGLIO A CHI VOLESSE INOLTRARSI IN QUESTO MONDO DOPO AVER LETTO QUESTE NOTE E’ QUELLO DÌ ACQUISTARE SIA IL CATALOGO SANGUINETTI CHE IL CATALOGO UNIFICATO DOVE POTRANNO TROVARE IMMAGINI DÌ ALMENO UNA FIGURINA PER CIASCUNA DELLE SERIE SIA ITALIANE CHE ESTERE PRODOTTE DALLA LIEBIG (DUE IMMAGINI PER CIASCUNA SERIE PER L’UNIFICATO ).
SONO DUE OPERE GODIBILISSIME, PIENE DÌ INFORMAZIONI, CHE HANNO FATTO LETTERATURA E LEGGE NEL COLLEZIONISMO DÌ QUESTE FIGURINE. SIA LA SANGUINETTI CHE LA UNIFICATO HANNO POI ANCHE UN LISTINO PREZZI PIU’ O MENO AGGIORNATO IN CUI LE SERIE HANNO UNO QUOTAZIONE DÌ MERCATO. 

UTILISSIMI E PRESENTI IN AMBEDUE I CATALOGHI GLI ELENCHI ALFABETICI DELL’INTERA PRODUZIONE LIEBIG.

 

 

 3.         ASPETTI CORRELATI
 

A.       ASPETTI CULTURALI 

CERTAMENTE DAL 1878 AL 1975 LE MOTIVAZIONI (NON CONSIDERO QUELLE LEGATE ALLA COMMERCIALIZZAZIONE DEL PRODOTTO) DÌ CARATTERE DIDATTICO NON SONO CAMBIATE NEL TEMPO, OVVERO QUELLE DÌ DARE AL PUBBLICO UNA INFORMAZIONE SUL MONDO IN CUI SI STA’ VIVENDO, ANALIZZANDO E MOSTRANDO ASPETTI LEGATI ALL’ ARGOMENTAZIONE GEOLOGICO -FISICA, STORICO E CULTURALE, ANIMALE E VEGETALE, TECNO SCIENTIFICA, ANTROPOLOGICA E GEOGRAFICA, ARTISTICA E DÌ COSTUME, DÌ MODI DÌ VITA PASSATI E PRESENTI, INVESTENDO COSI’ LA SMISURATA GAMMA DELLO SCIBILE, SENZA SOTTRARSI DÌ FRONTE AD ALCUN ARGOMENTO E SEMPRE CERCANDO DÌ TRATTARLO USANDO IMMAGINE E PAROLA ALL’ UNISONO (LA PARTE DÌ TESTO E’ PERO’ LENTA A PRENDERE PIEDE E DIVIENE FONDAMENTALE ATTORNO AGLI ANNI ’20 DEL ‘900. 

CERTAMENTE, NEL TEMPO, SI E’ MODIFICATA IN MANIERA STRAVOLGENTE LA DISPONIBILITA’ DÌ DIFFUSIONE DELLA CULTURA CHE, A FINE OTTOCENTO, SI DIFFONDEVA SOLO ATTRAVERSO TESTI SCRITTI E GIORNALI DEL GIORNO PRIMA RECAPITATI IN PROVINCIA “A VAPORE”. 

IN QUEL CONTESTO LA FIGURINA RAPPRESENTAVA UN MODO PRIMITIVO, MA ALLORA INEGUAGLIABILE ED INSOSTITUIBILE, PER LA DIFFUSIONE DELLA CULTURA, CONSIDERANDO CHE NON C’ERA NULLA DÌ QUANTO ABBIAMO OGGI, PARTENDO DALLA RADIO FINO AD  INTERNET E PASSANDO PER LA TELEVISIONE. 

C’E’ POI UN ULTERIORE ASPETTO LEGATO A 100 ANNI DÌ IMMAGINI COMMENTATE DÌ VITA QUOTIDIANA MONDIALE, DÌ ASPETTI TECNOLOGICI DELLA NOSTRA CIVILTA’, DÌ USI E COSTUMI DEL MONDO, DÌ ELEMENTI DEL MONDO ANIMALE E VEGETALE E DÌ STORIA DELL’ UMANITA E DÌ ELEMENTI SCIENTIFICI IN SENSO LATO, DALL’ IMPIEGO DELLA ELETTRICITA’ ALLA GEOLOGIA ALLA GEOGRAFIA ASTRONOMICA. 

E’ L’ASPETTO DELLO STUDIO CHE ATTRAVERSO DÌ ESSE SI PUO’ FARE DELL’EVOLUZIONE DELLE SCIENZE, DELLE CONOSCENZE TECNICHE, DEL PROCESSO DÌ INSERIMENTO DELLE NUOVE TECNOLOGIE NEL MONDO QUOTIDIANO, NONCHE’ LO STUDIO DEGLI ASPETTI LEGATI ALL’ EVOLUZIONE LINGUISTICA E QUELLO DELLA EVOLUZIONE GRAFICA. 

FARE ESEMPI E’ BANALE, MA VEDERE UNA SERIE DÌ FIGURINE CHE PRESENTA UNA CENTRALE IDROELETTRICA COME LA MASSIMA EVOLUZIONE DELLA TECNOLOGIA DEL TEMPO CI FA IMMEDIATAMENTE PENSARE CHE DELL’ENERGIA ATOMICA ALL’EPOCA NEMMENO SE NE PARLAVA NEI LIBRI DÌ FANTASCIENZA E NON ERA DIECIMILA ANNI FA MA SOLO 90 OD 80 ANNI FA!!! 

ANCHE LE TECNICHE DEL DISCORSO GRAFICO SONO PASSATE ATTRAVERSO EPOCHE DESCRITTIVE PROFONDAMENTE DIVERSE TRA LORO E NE RECANO SEGNI FACILMENTE DISTINGUIBILI CHE SONO BELLISSIMI DA STUDIARE IN QUANTOGLI ELEMENTI GRAFICI ERANO “COSTRETTI DENTRO UN FORMATO STANDARD E QUINDI LE SOLUZIONI GRAFICHE DELLE VARIE EPOCHE SONO COMPARABILI TRA LORO PROPRIO PERCHE’ CREATE NELL’AMBITO DEL MEDESIMO LAVORO E DELLE MEDESIME FINALITA’.
QUELLO CHE CAMBIAVA ERA SOLO LA SENSIBILITA’ ARTISTICO – GRAFICA DEL PERIODO.
 

 B.    CONSERVAZIONE E ORDINAMENTO 

ANALOGAMENTE A QUANTO PREDISPOSTO PER LA SERIE LAVAZZA, HO INSERITO QUESTO CAPITOLO PARTICOLARE IN QUANTO LE DIMENSIONI DELLE FIGURINE SONO TALI DA RENDERE LE “NORMALI” SCHEDE O FOGLI DÌ PLASTICA CON 9 TASCHE VERTICALI OPPURE CON 8 TASCHE ORIZZONTALI, TOTALMENTE NON IDONEE A CONTENERE QUESTO TIPO DÌ FIGURINE.

 

B1      CONSERVAZIONE 

LA CONSERVAZIONE DÌ QUESTA COLLEZIONE COSI’ RICCA E BELLA DA VEDERE NON PUO’ ESSERE FATTA CON DELLE FASCETTE CHE “FASCINO” LE SINGOLE SERIE ED UNA SCATOLA DA SCARPE!
IDENTICO DISCORSO SE METTESSIMO OGNI SINGOLA SERIE IN COMODE BUSTINE DÌ PLASTICA E LE RIPONESSIMO, UNA ACCANTO ALL’ALTRA IN UN BELLA SCATOLA DÌ SCARPE!
QUELLO CHE NON VA E’ PROPRIO LA SCATOLA DÌ SCARPE!!! 

LA RACCOLTA E’ BELLA, IMPONENTE, IMPEGNATIVA, COSTOSA, DOBBIAMO PREVEDERE UN IMPIANTO DÌ CONSERVAZIONE ADEGUATO ALLE SUE CARATTERISTICHE, COSTOSO, NON PER IL PIACERE DÌ SPENDERE SOLDI, MA PER DARE ALLA COLLEZIONE UN ADEGUATO ALLOGGIAMENTO ED UNA CORRETTA CONSERVAZIONE ED ANCHE PERCHE’ LA SERIE ABBIA UNA RESA DÌ VISIBILITA’ ELEVATA ED UNA LEGGIBILITA’ MASSIMA ED UNA RAPIDA E SEMPLICE CONSULTABILITA’. 

ESISTE IN COMMERCIO UNA VASTA GAMMA DÌ PRODOTTI REALIZZATI APPOSTA PER LE FIGURINE LIEBIG, VEDIAMONE PREGI DIFETTI E COSTI.


          

UN ALBUM DATABILE ATTORNO AGLI ANNI '20-'30 PER VIA DELLA GRAFICA ASSOLUTAMENTE STILE POST LIBERTY DEI FREGI DI COPERTINA.
LA TECNICA PER RILEGARE I FOGLI CONTENITORI ERA IDENTICA A QUELLA DI SEMPRE OVVERO I FOGLI ERANO INCOLLATI SU SUPPORTI DI CARTONCINO RILEGATO SULLA STRUTTURA.   ERANO QUINDI ALBUM MODULABILI IN CUI SI POTEVANO INSERIRE ANCHE MENO FOGLI DEL LORO CONTENUTO MASSIMO.
INOLTRE POTEVANO ESSERE INCOLLATI ANCHE GLI INTERCALARI TRASPARENTI, COME SI VEDE IN FIGURA DI DESTRA. QUESTO ALBUM ERA PRODOTTO DALLO STABILIMENTO GRAFICO RIPALTA - MILANO 


                  

UN ALBUM ORIGINALE LIEBIG SICURAMENTE SUCCESSIVO AL 1933 PERCHE' RECA IL LOGO DELLA C.I.L. CHE INIZIO' AD OPERARE, PROPRIO DAL 1933 E NON SUCCESSIVO AL PERIODO BELLICO.
LE PAGINE CONTENITRICI ERANO INCOLLATE AD UN SUPPORTO DI CARTONCINO CHE PERMETTEVA ANCHE A CHI VOLESSE DI INSERIRE UNA VELINA INTERCALARE CHE E' BEN VISIBILE NELLA FOTO DI DESTRA.  QUESTO ALBUM ERA PRODOTTO DALLA E. ROY & FIGLI - VERCELLI 

B1a …GLI ALBUMS ORIGINALI LIEBIG 

ESISTE UNA SISTEMAZIONE CLASSICA, DIREI FILOLOGICAMENTE CORRETTA, COME NESSUN' ALTRA E CONSISTE NEL RIPORRE LE SERIE DÌ FIGURINE NEGLI ALBUMS RACCOGLITORI ORIGINALI DELLA LIEBIG.
QUESTI ALBUMS, CHE MISURANO 30 X 28 cm E CHE POSSONO CONTENERE ANCHE OLTRE 40 SERIE CIASCUNO, SONO FONDAMENTALMENTE CARTACEI CON COPERTINA IN CARTONE RIGIDO (ALCUNI SONO IN VERDE CON SCRITTA DORATA “FIGURINE LIEBIG” E MARCATI IN SECONDA DÌ COPERTINA CON IL LOGO “CL” – “COMPAGNIA LIEBIG, ALTRI SONO CON FONDO COLOR CANAPA GREZZA CON UNA IMMAGINE A COLORI DÌ UN COWBOYS CHE CATTURA UNA MUCCA AL LAZO E LA SCRITTA FIGURINE LIEBIG PICCOLA IN UN ANGOLO ALTO, TUTTI SONO ALBUMS UFFICIALI LIEBIG), FOGLI RACCOGLITORI IN CARTONCINO DOTATI DÌ 24 FESSURE SU CUI INSERIRE LE SEI FIGURINE DÌ UNA SERIE E FOGLI LEGGERI SEMI PERGAMENATI CHE FUNGONO DA DIVISORI TRA SERIE E SERIE.
CERTAMENTE QUESTI ALBUMS HANNO PIU’ FASCINO E STORIA DÌ OGNI ALTRO ALBUM PER LE FIGURINE LIEBIG, MA HANNO ANCHE MOLTI CONSOLIDATI DIFETTI, TRA TUTTI LO SPAZIO CHE OCCUPANO ED IL FATTO CHE LE FIGURINE SI ROVINAVANO MOLTO UNA VOLTA MESSE NELLE FESSURE CHE NE COMPROMETTEVANO SPESSO IL VIVORE DEGLI SPIGOLI E PROVOCAVANO PIEGHE E LESIONI SPESSO EVIDENTI E PENALIZZANTI.
RIGUARDO AL COSTO, SE SI TROVASSERO NUOVI QUESTI ALBUMS AVREBBERO UN COSTO DECISAMENTE ALTO, MA POICHE’ NON SONO PIU’ IN PRODUZIONE DOVREMMO RIFARCI AL MERCATO DELL’USATO E QUINDI AVREMO COSTI MOLTO PIU’ ABBORDABILI E SIMILI AGLI ALBUM MODERNI.
DICIAMO ANCHE CHE QUESTI ALBUMS, NON AVENDO UNA LORO CUSTODIA ORIGINALE LASCIANO LE FIGURINE POSTE SUL LATO ALTO DEL FOGLIO ESPOSTE ALLA POLVERE E ALL’ ARIA.

      

UN ALBUM DELLA LIEBIG (ABBASTANZA RIDOTTO MALE) DI ULTIMA GENERAZIONE VISTO CHE ALL'INTERNO E' GIA' DOTATO DI ANELLI CON MOLLA, DATABILE ATTORNO AGLI ANNI '60.    QUESTI ALBUM ERANO PRODOTTI DALL'ISTITUTO ITALIANO DI ARTI GRAFICHE DI BERGAMO PER CONTO DELLA C.I.L. (COMPAGNIA ITALIANA LIEBIG).

B1b      GLI ALBUMS MODERNI 

GLI ALBUMS MODERNI SONO DÌ DIMENSIONI PIU’ CONTENUTE MISURANDO 27 X 25 cm E SONO DOTATI DI COPERTINA PLASTICATA MORBIDA AL TATTO MA RIGIDA POICHE’ SONO COSTITUITI DA UN’ANIMA DÌ CARTONE RIGIDO SU CUI E’ INCOLLATO UN RIVESTIMENTO DÌ PLASTICA SPESSA DÌ COLORE VERDE SCURO.
ALL’INTERNO DELLA COSTA E’ POSTA UNA CLIP DOTATA DÌ ANELLI A MOLLA (ALCUNI VECCHI ESEMPLARI UTILIZZAVANO CLIPS A TRE ANELLI MENTRE I QUELLI DÌ PRODUZIONE RECENTE HANNO ADOTTATO CLIPS DOTATE DÌ QUATTRO ANELLI. 

      

UN ALBUM DI TIPO MODERNO MA DI VECCHIA GENERAZIONE. SONO VIVIBILI LE BORCHIE CHE SERVIVANO A FISSARE L'ASTA DELLE CLIPS A MOLLA CON I TRE ANELLI.


    

ECCO UN ALBUM DI ULTIMISSIMA GENERAZIONE (PRODUZIONE ABAFIL-MILANO) IN CUI POSSIAMO NOTARE LA PRESENZA DELLA CUSTODIA, L'ADOZIONE DELLE CLIPS A QUATTRO ANELLI E LA SPARIZIONE DELLE BORCHIE DI FISSAGGIO DELL'ASTA DELLE CLIPS A MOLLE (NON VISIBILE DALLA FOTO).

ESISTE ANCHE UN CONTENITORE DOTATO NON DÌ CLIPS METALLICHE A MOLLA  MA DÌ VITI  (UN SISTEMA NON MODERNISSIMO MA SEMPRE EFFICACE CHE HANNO UNA CAPIENZA FINO A 70 FOGLI CON TASCHE.
LE FIGURINE VANNO POSTE ALL’INTERNO DÌ TASCHE DÌ MATERIALE “PLASTICO”, ANCHE QUESTO DOTATO DÌ TRE FORI (SI TROVANO SOLO MOLTO RARAMENTE AL MERCATO DELL’USATO ESSENDO FUORI PRODUZIONE DA UN BEL PEZZO) O DÌ QUATTRO FORI DÌ PRODUZIONE RECENTE O CONTEMPORANEA. SIA A TRE O A QUATTRO FORI I FOGLI CONTENITORI POSSONO ESSERE TANTO ORIZZONTALI QUANTO VERTICALI IN FUNZIONE DEL VERSO DELLE FIGURINE DELLA SERIE CHE DOVRANNO CONTENERE.
NEL TEMPO LA QUALITA’ DEI FOGLI E’ NOTEVOLMENTE MIGLIORATA VISTO CHE QUELLI ODIERNI SONO MOLTO TRASPARENTI E LUMINOSI.
IN UN FUTURO PROSSIMO SARANNO REALIZZATI CON MATERIALE PRIVO DÌ “PLASTICA” CHE E’ NOTO, NEL TEMPO, TRASUDA OLI E TENDE AD INCOLLARE LE FIGURINE SPECIE SE STIPATE E COMPRESSE. 

NESSUNA DÌ QUESTE SOLUZIONI E’ PERO’ VALIDA PER LE SERIE IN CUI LA LIEBIG IMPIEGO’ IL COLOR ORO.
QUESTO COLORE NELLA CROMOLITOGRAFIA E’ PIUTTOSTO COSTOSO E, NEL TEMPO TENDE AD EMETTERE LUI STESSO UNA COMPONENTE OLEOSA DÌ CUI E’ COMPOSTO, PER CUI LA CONSERVAZIONE DELLE FIGURINE CON IL COLOR ORO DEVE ESSERE FATTA CON ESTREMA CURA ED ATTENZIONE. 

NON DIMENTICHIAMO DÌ PORRE TRA UN FOGLIO CONTENITORE A TASCHE E L’ALTRO UN FOGLIO INTERCALARE DÌ CARTA NON LEGGERISSIMA (DIREI UNA GRADAZIONE DA 80 A MASSIMO 120 gr )  O DÌ PLASTICA LEGGERA, DÌ GRANDEZZA PARI AL FOGLIO DÌ PLASTICA CON TASCHE ED AVENTE I MEDESIMI BUCHI PER LE CLIPS A MOLLA, POSSIBILMENTE DÌ COLORE NERO. 

   

I FOGLI NERI INTERCALARI ED I FOGLI TRASPARENTI CON TASCHE SIA ORIZZONTALI CHE VERTICALI

QUESTI FOGLI SARANNO DEI VERI E PROPRI SEPARATORI VISIVI, DA SCHERMO NEUTRO DÌ FONDO (ECCO PERCHE’ SI CONSIGLIA IL COLORE NERO) E SERVIRANNO AD EVITARE CHE LA PAGINE TRASPARENTI INTERAGISCANO TRA LORO RENDENDO LA VISIONE PIU’ CONFUSA E MENO PRECISA.
ANDANDO SU EBAY E’ POSSIBILE ACQUISTARE QUALCHE PRODOTTO DÌ MARCA MA USATO AD UN PREZZO DECISAMENTE PIU’ BASSO. 

SUL MERCATO QUESTI ALBUM SONO COMMERCIALIZZATI DA DIVERSE DITTE: 

      • SANGUINETTI S.A.S. - VIA SOLARI, 3 - 20144 MILANO – www.filateliasanguinetti.it;
    •  
      • ABAFIL S.A.S.. di GARRETTO A.&L. – VIA BRENTA, 32 – 20089 ROZZANO (MI) – www.abafil.it;
         
      • MASTER PHIL SrL  - VIA VITTORIO ALFIERI, 27 – 20090 – TREZZANO SUL NAVIGLIO – MILANO – www.masterphil.t  

 

B2.     ORDINAMENTO 

QUELLO CHE VOGLIO DIRE E’ UNA BANALITA’ ASSOLUTA, SOLO APPARENTEMENTE.
PERCHE’ METTERE IN ORDINE UNA SERIE NUMERATA NON HA BISOGNO DÌ SPIEGAZIONI E CONSIGLI.
MA, ABBIAMO GIA’ ACCENNATO CHE NON TUTTE LE SERIE LIEBIG HANNO UN NUMERO STAMPATO E QUANDO QUESTO E’ PRESENTE LO E’ SUL RETRO, CHE HA UNA VISIBILITA’ DÌ PRIMO IMPATTO PARI A ZERO. 

QUINDI, SE QUESTO SIGNIFICA CHE IL MODO DÌ ORDINARE E CONSERVARE LA RACCOLTA, OVVERO IL PIU’ SEMPLICE ED IL PIU’ IMMEDIATO CHE E’ QUELLO DÌ ORDINARE  E RIPORRE LE SERIE IN MANIERA CONSECUTIVA NUMERICA,POICHE’ LE FIGURINE NON HANNO RIPORTATO IL NUMERO DELLA SERIE, SARA’ OPPORTUNO FAR SI’ CHE DETTO NUMERO COMPAIA E SIA FACILMENTE LEGGIBILE.
PERTANTO CONSIGLIEREI O DÌ METTERE UNA TARGHETTA SULLA PAGINA SCURA DÌ INTERMEZZO (IL FOGLIO INTERCALARE) CHE PRECEDE LA PAGINA PLASTICA CON TASCHE, IN MODO CHE SFOGLIANDO L’ALBUM AVREMO, PRIMA DÌ VEDERE LE FIGURINE, RIPORTATO SUL “SIPARIO” IL NUMERO DELLA SERIE.
A TAL PROPOSITO GLI ALBUMS DELLA SANGUINETTI DANNO LA POSSIBILITA’ DÌ INSERIRE IL NUMERO DELLA SERIE E LA SUA DENOMINAZIONE DIRETTAMENTE SU UNA APPOSITA TASCA SULLA SOMMITA’ DÌ OGNI FOGLIO CON TASCHE.
QUESTO COMPORTA CHE GLI ALBUMS DELLA SANGUINETTI SIANO UN POCHINO PIU’ GRANDI RISPETTO AGLI ALTRI MA, PER CERTI VERSI PIU’ FUNZIONALI. 

SE DOVESSIMO CERCARE LA SERIE NUMERO 065 CHE SAPPIAMO ESSERE LA PRIMA SERIE PRODOTTA DELLE LIEBIG ITALIANE NON AVREMO DIFFICOLTA’ ALCUNA, PERCHE’ ANDREMMO IMMEDIATAMENTE AL PRIMO ALBUM DELLA NOSTRA RACCOLTA ED IL GIOCO SARA’ FATTO. 

MA SE DOVESSIMO CERCARE LA SERIE NUMERO 1334 COME CI MUOVEREMMO?
QUESTO DIPENDE DA QUALE CRITERIO ABBIAMO SEGUITO NELL’ORDINARE LE NOSTRE FIGURINE NEGLI ALBUM.
NON POSSIAMO USARE IL CRITERIO DÌ 35 SERIE PER ALBUM QUINDI 1334: 35 = 38,11 QUINDI VOLUME 39 PER L’EVIDENTE MOTIVO CHE LA SERIE 1334 NON E’ 1334ESIMA SERIE DELLA RACCOLTA!
NON VALE NEMMENO AVER INSERITO LE SERIE IN ALBUMS CHE CONTENGANO SOLO SERIE EDITATE IN QUELL’ ANNO, ALTRIMENTI DOVREMO AVERE QUALCOSA COME 90 ALBUMS CIRCA E NEMMENO LE AVESSIMO RIPOSTE CON QUESTO CRITERIO RIUSCIREMMO A TROVARE LA 1334 SENZA CONSULTARE IL CATALOGO, LEGGERE L’ANNO DÌ EDIZIONE ED ANDARE A PRENDERE UNO DEI 90 ALBUM DÌ CUI SI COMPORREBBE LA NOSTRA RACCOLTA. 

IL METODO PIU’ FACILE E’ QUELLO DÌ INSERIRE NEGLI ALBUM IL NUMERO DÌ SERIE CHE ESSO PUO’ CONTENERE, E DÌ RIPORTARE SULLA COSTA DEGLI ALBUMS I NUMERI DELLA SERIE DÌ APERTURA E QUELLA DÌ CHIUSURA.
PER RITROVARE LA VOSTRA 1334 SARA’ UN GIOCO DA RAGAZZI E SENZA CONSULTARE NULLA SE NON I VOSTRI ALBUMS. 
 

 C.         ASPETTI ECONOMICI 

UNA RACCOLTA LIEBIG ITALIANA COMPLETA, LO ABBIAMO DETTO SIN DA SUBITO, E’ ROBA DA NABABBI E NEMMENO DA QUELLI, QUINDI LASCIAMOLA PERDERE ED ALLONTANIAMOLA DALLA NOSTRA FANTASIA.
IN FONDO IL COLLEZIONISTA NON E’ UNA PERSONA CHE VADA IN COMA SE NON HA UNA SERIE CHE NON HA PRATICAMENTE NESSUNO, PIUTTOSTO SI GODE QUELLE CHE HA, LE COCCOLA E LE FA CRESCERE, COME UN PADRE CHE SA BENE DÌ NON POTER DARE ALLA PROPRIA FAMIGLIA SE NON TRAGUARDI RAGGIUNGIBILI CON I MEZZI A DISPOSIZIONE. 

SCORDIAMOCI LA BOTTA DÌ FORTUNA CHE DOVESSE CAPITARCI MAGARI SFOGLIANDO UN ALBUM IN UN NEGOZIO DELL’USATO, QUELL ’ALBUM PRIMA DÌ VOI E’ STATO SFOGLIATO DA ALTRI MILLE ED OGNI RIGATTIERE, PER PRIMO E’ ANDATO A VEDERE COSA C’E’ DENTRO QUELLO CHE HA RECUPERATO IN UNA VECCHIA CANTINA… 

LE COSE RARE COSTANO, LE COSE RARISSIME COSTANO IN MANIERA NEPPURE QUANTIFICABILE DAGLI ESPERTI, TANTO E’ VERO CHE CERTE SERIE VERAMENTE RARE SONO VENDUTE ALL’ ASTA PERCHE’, COME I QUADRI DÌ CERTI AUTORI, IL PREZZO FINALE NON E’ NEPPURE IMMAGINABILE. 

PER FORTUNA NON CI SONO PIU’ DÌ 50 SERIE A CUI DOVREMMO RINUNCIARE PER RAGIONI DÌ “COSTI” E POI SONO TUTTE CONCENTRATE DAL 1921 IN GIU’. 

CON QUALCHE PICCOLA ECCEZIONE, LA GRAN PARTE DELLE SERIE HA COSTI DÌ LISTINO VERAMENTE ABBORDABILI E DA UN VENDITORE ONESTO POTRETE AVERE ANCHE SCONTI DEL 35- 40 % SUL VALORE DÌ LISTINO. 

TANTO PER CAPIRCI LA SERIE 890 DEL 1907 E’ QUOTATA A LISTINO 5 EURO E POTRETE ACQUISTARLA PER 3 EURO (OVVERO 50 CENTS A FIGURINA, VISTO CHE E’ UNA SERIE DA 6 FIGURINE….), PER CUI NON E’ UNA IMPRESA IMPOSSIBILE AVERE UNA RACCOLTA DÌ FIGURINE LIEBIG DÌ CUI ANDARE ORGOGLIOSI. 

 

 

 


LIEBIG ITALIANA - MILANO

 

“ CROMOLITOGRAFIE DIDATTICHE ”

DAL 1878 AL 1975

 

PIANO DELL’OPERA DÌ MESSA ON LINE DELLA RACCOLTA

QUESTA E' L'ULTIMA FIGURINA DELL'ULTIMA SERIE LIEBIG DEL XIX SECOLO...

 

LA VASTITA’ DELL’”OPERA LIEBIG” E’ TALE PER CUI E’ IMPOSSIBILE, TANTO A CHI LA DEVE PRESENTARE E PUBBLICARE ON LINE, TANTO A CHI LA DESIDERA FRUIRE IN MANIERA COORDINATA SU QUESTO SITO, PUBBLICARLA COME SE FOSSE UNA QUALSIASI SERIE DÌ FIGURINE, MAGARI DÌ 150 O 300 PEZZI. 

DÌ FRONTE A QUASI 1.00 SERIE CHE SARANNO PUBBLICATE E’ STATO NECESSARIO CREARE UN FRAZIONAMENTO “AD HOC”, RIPETO PER CHI FACESSE IL FINTO SORDO ED IL PURISTA FUORI LUOGO, “AD HOC” PER QUESTO SITO. 

VERRANNO PRESE IN CONSIDERAZIONE IN MANIERA (PRATICAMENTE ) INTEGRALE TUTTE LE SERIE PRODOTTE DAL 1900 ALLA FINE DELLE PUBBLICAZIONI. 

QUESTA PRODUZIONE SARA’ FRAZIONATA IN QUATTRO GRANDI “VOLUMI VIRTUALI” E PRECISAMENTE: 

  • VOLUME VIRTUALE ZERO: DAL 1878 AL 1900 ( ESTREMI INCLUSI);
     
  • VOLUME VIRTUALE UNO: DAL 1900 AL 1920 ( ESTREMI INCLUSI);
     
  • VOLUME VIRTUALE DUE: DAL 1921 AL 1948 ( ESTREMI INCLUSI);
     
  • VOLUME VIRTUALE TRE: DAL 1949 AL 1975 ( ESTREMI INCLUSI). 

 

TALE FRAZIONAMENTO E’ FUNZIONE DELL’INIZIO SECOLO E DELLA FINE DELLE PUBBLICAZIONI DELLE FIGURINE, MA, ANCHE, DELLA PRIMA E DELLA SECONDA GUERRA MONDIALE CHE DETERMINANO (ANNO PIU’ OD ANNO MENO) LE DATE IN CUI TERMINANO I TRE VOLUMI VIRTUALI. 

SOLAMENTE I “VOLUMI VIRTUALI”UNO, DUE E TRE CONTERRANNO LE SERIE DEL PERIODO INTERESSATO IN MANIERA INTEGRALE, MENTRE NEL “VOLUME VIRTUALE” ZERO SARANNO PUBBLICATE LE SERIE DISPONIBILI SENZA UN PRECISO PIANO DÌ PUBBLICAZIONE NE, TANTO MENO LA PROMESSA DELLA SUA “INTEGRALITA’”. 

ALL’INTERNO DÌ CIASCUN “VOLUME VIRTUALE” SI TROVERANNO DAI 9 AI 7 “ALBUMS VIRTUALI”.


ALL’INTERNO DÌ QUESTI TROVERANNO POSTO LE SERIE DÌ FIGURINE (MEDIAMENTE 35-36 SERIE. RIBADISCO IL MEDIAMENTE).
 

GLI “ALBUMS VIRTUALI” AVRANNO UNA NUMERAZIONE PROGRESSIVA A PARTIRE DALL’1 , PROPRIA DÌ OGNI VOLUME, PER CUI, POICHE' IL PRIMO “VOLUME VIRTUALE” TERMINA CON L’ALBUM NUMERO 14, IL PRIMO ALBUM DEL SECONDO “VOLUME VIRTUALE” SARA’ L’”ALBUM VIRTUALE” NUMERO 15. 

OGNI “VOLUME VIRTUALE” SARA’ DOTATO, IN SEDE DÌ PUBBLICAZIONE, DÌ UN ARTICOLO DÌ PRESENTAZIONE  E DÌ ELENCHI DEL "VOLUME VIRTUALE" SCARICABILI E DÌ PRONTA CONSULTAZIONE, IN ANALOGIA AD OGNI SERIE O RACCOLTA DÌ FIGURINE PRESENTATA SUL SITO. 

NON APPENA SARA’ DISPONIBILE SARA’ PUBBLICATA ANCHE UNA PAGINA DÌ ELENCHI IN FORMATO DIGITALE EXCEL, SECONDO GRAFICA E LOGICA PROPRIA DÌ QUESTO SITO, IN CUI COMPARIRA’ L’ELENCO INTEGRALE DELLE FIGURINE LIEBIG DAL 1900 AL 1975. 

PER EQUIDISTANZA, COMODITA’ E PER SCELTA PERSONALE, NELL’ ELENCO DÌ CUI SOPRA, PUR VENENDO ADOTTATA LA “NUMERAZIONE SANGUINETTI”, SARANNO RIPORTATE ANCHE LE NUMERAZIONI DATE DALLA “UNIFICATO” (ALTRO EDITORE DÌ UN CATALOGO CON NUMERAZIONE PROPRIA) E QUELLE DATE DALLA C.I.L. (COMPAGNIA ITALIANA LIEBIG), QUESTA ULTIME NUMERAZIONE ESISTENTE PERO’ SOLO A PARTIRE DALLA SERIE SANGUINETTI 1286. 

RIBADISCO CHE QUESTO E’ UN PIANO DÌ PUBBLICAZIONE SU QUESTA PIATTAFORMA E NON VUOLE COSTITUIRE IN NESSUN MODO UNA “CATALOGAZIONE” O COSA DEL GENERE, VISTO CHE TUTTO IL PIANO DELL’OPERA SI AVVARRA’ DELLA NUMERAZIONE E DATAZIONE E COLLOCAZIONE SECONDO QUANTO PUBBLICATO DALLA DITTA SANGUINETTI DÌ MILANO NEL SUO CATALOGO UFFICIALE.

 

 


LIEBIG ITALIANA - MILANO

LE "CROMO"

DAL 1949 AL 1975

FIGURINE - IMMAGINI

ALBUM NR. 4

DALLA SERIE 1706 ALLA SERIE 1771

LA GALLERY DI IMMAGINI VERRA' PUBBLICATA A MAGGIO 2014

LIEBIG ITALIANA - MILANO

LE "CROMO"

DAL 1949 AL 1975

FIGURINE - IMMAGINI

ALBUM NR. 3

DALLA SERIE 1635 ALLA SERIE 1700

LA GALLERY DI IMMAGINI VERRA' PUBBLICATA AD APRILE 2014

   
   
© www.FigurineCartonate.it, un'idea di Carlo Maria Allochis - realizzato da Glu2k WebMaster

Login

Registrazione autonoma disattivata.
Per creare un account scrivere una
mail a info@figurinecartonate.it indicando
"Nome Utente" e "Password" desiderate.
La password potrà essere cambiata in
qualsiasi momento tramite gesione account